West Ham – Norwich City: la migliore prestazione dell’anno

O'Brien autore del secondo goalNell’aria londinese si respirano ancora gli odori della polvere da sparo dei fuochi d’artificio, riecheggia ancora l’eco dei rintocchi del Big Ben, le persone ancora stanno cercando di smaltire i fumi dell’alcool ma nessuno ha l’intenzione di perdersi il match della propria squadra del cuore.

In Gran Bretagna funziona così e anche durante il primo giorno dell’anno si gioca a football, ad Upton Park arriva il Norwich di Chris Hughton che dopo una partenza disastrosa si è ripresa benissimo e viene dalla sconfitta casalinga contro i campioni d’inghilterra in una partita però molto combattuta, il West Ham invece viene da un periodo difficilissimo e dalla sconfitta a Reading ed è quindi alla disperata ricerca di punti per riprendersi, dovrà però fare a meno di Nolan e Collins squalificati per somma di ammonizioni ma recupera pienamente Collison e Vaz Tè che iniziano dal primo minuto la partita, arbitra (purtroppo) il sig. Clattenburg

La partita inizia e Clattenburg ci impiega appena 2 minuti per mettersi in mostra in maniera negativa, un cross innocuo in area Norwich si trasforma in calcio di rigore quando Bennett strattona in maniera poco ortodossa ma comunque regolare Reid, l’arbitro non ha dubbi e fischia il calcio di rigore tra le proteste più che giustificate dei canarini, Noble dal dischetto spiazza Bann e realizza il gol del vantaggio mettendo subito sui binari giusti la partita, i Canarini subiscono un po’ la doccia gelata e non reagiscono prontamente al colpo ricevuto a freddo,  Jarvis è in forma e distribuisce continuamente cross in mezzo all’area ospite che solo al 20esimo si rende pericolosa con il palo colpito su punizione dallo specialista Snodgrass, lo spavento fa riversare immediatamente in avanti i claret & blue che si mangiano una clamorosa occasione con Collison che da un cross di Demel si trova con il pallone nei piedi davanti al portiere ma non riesce a dare forza al pallone e Bann para bene, ma questo non è che il preludio del raddoppio hammers, con una bella azione condotta da Noble O’brien si fa trovare molto bene a rimorchio e di interno segna il suo secondo gol stagionale, sulle ali dell’entusiasmo i padroni di casa si riversano in avanti e dagli sviluppi di un calcio d’angolo Taylor da fuori tira a botta sicura scaldando le mani del portiere che è costretto a rifugiarsi in calcio d’angolo nuovamente, al 35esimo un’altra splendida azione partita dai piedi di Noble porta Demel a crossare basso per Cole che davanti al portiere in scivolata riesce nell’impresa di mandare il pallone nel North London mandando altissimo, il primo tempo si conclude 2 a 0 per i padroni di casa che finora hanno disputato un’ottima partita.

Inizia il secondo tempo con l’impressione che il Norwich cercherà sicuramente di alzare un po’ la pressione offensiva per cercare di rientrare in partita, il West Ham però inizia bene anche questa ripresa e tiene molto bene il campo soffrendo poco e nulla dietro e sfiorando il gol del 3 a 0 al 62esimo minuto quando su cross di Taylor, Vaz Tè stacca benissimo di testa ma incoccia solo il palo alla destra di Bann, poco dopo sempre Vaz Tè su tiro cross sfiora la rete,  in Norwich prova ad approfittare del calo fisico dei claret & blue portandosi molto a ridosso dell’area di rigore hammers riuscendo ad accorciare il risultato al 90esimo con Martin che segna il terzo gol nelle ultime 2 partite, il risultato non cambia e finisce 2 a 1 per il West Ham che torna alla vittoria dopo una lunga serie di prestazioni opache e lo fa anche giocando molto bene e meritando ampiamente i 3 punti.

Man of the match: Assolutamente Mark Noble, veniva da qualche partita sottotono, oggi però sarà stata la fascia da capitano a galvanizzarlo, ma ha giocato una grandissima partita, tanta sostanza in mezzo al campo che unità alla qualità di Collison ha duettato splendidamente nel centrocampo privo di Nolan, da menzionare comunque anche l’ottima prestazione di Collison che veniva da un lunghissimo periodo di inattività ma pare che stia trovando magnificamente la forma perduta ottima notizia questa dopo l’infortunio di Diamè.

West Ham United: Jaaskelainen, Demel, Reid,Tomkins, O’Brien, Noble, Collison, Taylor, Jarvis, Vaz Te, Cole. Panchina: Spiegel, Spence, Diarra, O’Neil, Lletget, Lee, Maiga.

Norwich: Bunn, Bennett R., Turner, Bassong, Martin, Snodgrass, Tettey, Howson, Pilkington, Hoolahan, Kane. Panchina: Tierney, Bennett E., Fox, Barnett, Rudd, Smith, Jackson.

Logo DMCA protezione contenuti da plagioLogo Creative Commons
Posted in Partite. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per sicurezza completa questa operazione aritmetica: *