Post West Ham VS Swansea 02/02/13 – 3 punti per uscire dal tunnel

Ritorno ad Upton Park per i Claret & blue che affrontano i Swans in una sorta di rivincita, all’andata il Swansea si impose nettamente per 3  a 0. Big Sam Allardyce deve trovare il modo di dare una scossa all’ambiente perché la vittoria manca da troppo tempo e la situazione in zona salvezza comincia a farsi pericolosa, per l’occasione ritrova Carroll dal 1’ e abbassa Taylor sulla corsia di sinistra, Michael Laudrup invece gode dell’ ottimo momento della sua formazione gallese e viene al Boleyn con una situazione molto tranquilla in classifica e con una squadra molto in salute, Arbitra il sig. Probert

Partita che come da pronostico inizia con il West Ham che spinge subito sull’acceleratore cercando di lasciare meno campo e spazio agli avversari che fanno del possesso  di palla il loro punto di forza, Diamè prova dalla distanza al 16esimo ma Tremmel fa buona guardia, al 20esimo Joey O’Brien se ne va alla grande sulla fascia con un pregevole numero, mette in mezzo la palla per l’accorrente Nolan che di prima devia in porta, il tiro però è troppo centrale e il portiere ospite riesce a respingere agevolmente il tiro, comunque grande occasione per portarsi in vantaggio,  i “jacks” ad ogni modo non stanno a guardare e con Pablo Hernandez sulla fascia destra spesso creano problemi, ma sono sempre gli hammers ha creare le occasioni da gol, sempre con l’asse Carroll-Nolan, sponda di testa del primo ed inserimento del secondo, al 35esimo questa tipica tattica di Allardyce si tramuta quasi in un gol, ma la conclusione è parata molto bene da Tremmel, portiere tedesco che si esalta anche al 44esimo quando un potente tiro da fuori di Vaz Tè lo impegna severamente, primo tempo che finisce 0 a 0, lo Swansea ha fatto molto possesso palla ma le vere occasioni per passare in vantaggio le hanno  avute gli hammers.

Secondo tempo che inizia con i padroni di casa sempre abbastanza pericolosi in avanti, prima Vaz Tè con un tiro da fuori controlla che Tremmel sia ancora caldo, poi  al 52esimo dopo una bella azione partita dai piedi di Nolan che manda di tacco Jarvis a crossare per Carroll che di prima manda alto da buona posizione, la partita riprende il canovaccio del primo tempo, lo Swansea fa molto possesso palla e si rende pericoloso specialmente sulla destra con Hernandez che continua imperterrito a mettere in risalto le lacune difensive di Taylor ed al 63esimo proprio con questa azione Michu di testa manda poco alto sopra la traversa, ovviamente come nel primo tempo gli ospiti giocano a calcio mentre i padroni di casa generano azioni da gol a quantità industriale e al 70esimo da una palla vagante sempre Carroll si trova dentro l’area decentrato ma libero di tirare a botta sicura di destro, Tremmel allunga il piede e para anche questa, ma nulla può al 76esimo quando da calcio d’angolo sempre il solito Andy salta altissimo e con una rabbia incredibile incorna per il gol dell’1 a 0, sulle ali dell’entusiasmo poco dopo un cross di J. Cole pesca Vaz Tè in area che in scivolata manca il pallone di poco, il pallone termina di poco a lato, la partita si accende all’improvviso e nel rovesciamento di fronte Jaaskalainen compie una doppia parata bassa, i gallesi premono sull’acceleratore e mettono in difficoltà la lenta retroguardia londinese e all’89esimo un paio di tiri da fuori vengono fortunosamente murati dagli hammers che si salvano con le unghie e vincono il match anche con un pizzico di fortuna, ma vista la classifica va benissimo così, e con un Andy Carroll così si può tirare anche qualche sospiro di sollievo e guardare con un po’ più di ottimismo le prossime partite…

Man of the Match: Andy Carroll, si sapeva che la sua assenza sarebbe stata molto importante per il gioco che Allardyce vuole imprimere alla squadra, il ritorno dal primo minuto è stata una manna dal cielo visto il momento difficile che i claret & blue stanno vivendo, il gol segnato di testa è impregnato di rabbia e di speranza nel poterlo vedere finalmente libero da ogni acciacco fisico, è decisamente troppo importante e la prestazione di oggi fa ben sperare per il proseguo del campionato.

Man of the Match

West Ham United: Jaaskelainen, O’Brien, Tomkins, Reid, Taylor, Diame, Noble, Nolan, Vaz Tè, Jarvis, Carroll; Panchina: Spiegel, Pogatetz, Collison,  O’Neill, J.Cole, Chamack, C. Cole.

Swansea:  Tremmel, Rangel, Williams, Chico, Davies, Britton, De Guzman, Pablo Hernandez, Routledge, Ki, Michu; Panchina: Shechter, Tiendalli, Cornell, Monk, Lamah, Moore, Dyer.

Logo DMCA protezione contenuti da plagioLogo Creative Commons
Posted in Partite. Bookmark the permalink.

Una risposta a Post West Ham VS Swansea 02/02/13 – 3 punti per uscire dal tunnel

  1. Gennaro scrive:

    finalmente si torna a vincere…. ma che sofferenza!!!

    COYI!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per sicurezza completa questa operazione aritmetica: *