Sbancato il St. James Park: West Ham batte 1 a 0 il Newcastle

Kevin Nolan esulta dopo il goal contro il NewcastleTrasferta nel nord dell’Inghilterra per il West Ham di Big Sam Allardyce, esattamente al St. James Park di Newcastle upon Tyne, casa degli appassionati Geordies del Newcastle United e dell’ex Alan Pardew.

Trasferta molto difficile in casa di una delle squadre che davanti al suo pubblico ha sempre reso il massimo, trasferta molto problematica anche perchè finora il West Ham ha sempre trovato tantissime difficoltà lontano da Londra, ci proveranno i grandi Ex Kevin Nolan ed Andy Carroll a trascinare i claret & blue in quanto saranno sicuramente i più motivati ed abituati a giocare nel meraviglioso impianto dei Magpies, partita quindi che si preannuncia molto emozionante e pieno di grandi storie da raccontare; Alan Pardew dovrà fare a meno del capitano Coloccini definito dal suo allenatore come il “Bobby Moore” dell’era moderna, e dovrà fare a meno anche di Tiotè, West Ham che oltre ai soliti lungo degenti Diarra e Vaz Tè, dovrà fare a meno anche di Collins, con Tomkins pronto a sostituirlo in mezzo alla difesa.

Primo temo tempo molto equilibrato con le 2 squadre che passano gran parte del tempo a studiarsi, gli Hammers oggi però sembrano essere partiti con il piglio giusto e il Newcastle nonostante le invenzioni di Cabaye non riesce a sfondare il centrocampo con Noble che sembra calamitare su di se ogni pallone, al 38′ addirittura i claret & blue passano in vantaggio: su un tiro errato di O’Brien trova con una deviazione vincente il capitano e grande ex Kevin Nolan che in segno di rispetto non esulta, sfiora addirittura il gol del raddoppio poco dopo ma la conclusione va di poco a lato, da quel momento il Newcastle si sveglia dal torpore e prova a schiacciare il piede sull’acceleratore cercando il pareggio per andare all’intervallo con con un risultato più positivo dello 0-1, ma prima Ben Arfa e poi Cabaye si fanno respingere le conclusioni da uno Jaaskelainen bene attento. Il primo tempo finisce con il sorprendente e direi non immeritato vantaggio per gli ospiti che hanno fin qui disputato un’ottima partita.

Si inizia il secondo tempo con i Magpies che partono subito forte sfiorando il gol con un colpo di testa di Demba Ba dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Jaaskelainen compie un balzo felino e salva sulla linea di porta, da li in poi è assedio dei magpies, Jaaskelainen si ritrova costretto a compiere 2/3 miracoli tra cui uno impressionante direttamente da calcio d’angolo, al 71′ poi da un errore della difesa di casa Nolan riparte mettendo Carroll solo davanti a Krul che seguendo il suo collega di reparto compie un autentico miracolo chiudendo splendidamemente lo specchio della porta, da li in poi pian pianino il Newcastle cala fisicamente e a parte qualche assortita sulla fascia destra con Obertan combina poco e l’assalto finale porta ad una pressione sterile, finisce sorprendentemente 1 a 0 per il West Ham che sbanca dopo 14 anni il St. James e compie un grande balzo in avanti in classifica portandosi a ridosso delle grandi, gli uomini di Big Sam oggi hanno messo in campo una grinta come mai si è vista in trasferta, i 3 punti non sono proprio meritati in quanto Jussi ha compiuto una serie di parate esaltanti, ma alla fine Carroll poteva anche chiudere la partita. Ad ogni modo Newcastle che paga e tantissimo le fatiche dell’Europa League, e adesso sotto con lo Stoke in casa.

Man of the match:  mai e poi mai mi sarei aspettato di scriverlo per ben 2 volte; ebbene si, a mio avviso Jaaskelainen, oggi la difesa ha retto benissimo, e quando non ci arrivavano i difensori ci arrivava “nonno” Jussi che a dispetto dell’età e della stilistica tecnica quasi sempre approssimativa, compie miracoli su miracoli (quella sul tiro diretto da calcio d’angolo è impressionante) e fa portare a casa i 3 punti e un’altro clean sheet… bene così!

Spettatori: 51.855.

West Ham United: Jaaskelainen, O’Brien, Reid, Tomkins, McCartney, Noble, Diame, Nolan, Jarvis, Benayoun e Carroll; Panchina: Spiegel, Demel, Collins, O’Neil, Maiga, Hall e Cole.

Newcastle: Krul, Simpson, Williamson, Taylor S., Santon, Ben Arfa, Cabaye, Guiterrez, Ferguson, Cissè e Ba; Panchina: Elliot, Bigirimana, Anita, Amalfitano, Marveaux, Obertam e Ameobi.

Logo DMCA protezione contenuti da plagioLogo Creative Commons
Posted in Partite. Bookmark the permalink.

3 risposte a Sbancato il St. James Park: West Ham batte 1 a 0 il Newcastle

  1. Carlo scrive:

    Tanto sedere in questa partita. Finale da attacco cardiaco.

  2. Davide scrive:

    Purtroppo per impegni imprevisti non ho potuto assistere ad 1 grande partita…l’importante è ke il WHU abbia vinto…C’MON IRONS!!!

  3. Alex scrive:

    Carlo………. per una volta che ci va bene, non lamentiamoci! Prima o poi la fortuna doveva accorgersi di noi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per sicurezza completa questa operazione aritmetica: *