Tottenham – West Ham: ennesimo derby amaro

Andy Carroll durante Tottenham vs. West Ham United 25/11/2012Trasferta importantissima quella di oggi al White Hart Lane per i claret & blue di Big Sam Allardyce che sfida la formazione di Villas-Boas in un derby sentitissimo per i tifosi di fede hammers, può essere considerato il derby per eccellenza secondo solo al Millwall per l’east end londinese,la partita si preannuncia molto carica e difficile per entrambe le squadre, gli Spurs oltre ad avere qualche assenza importante deve far fronte al pessimo periodo che sta affrontando, inoltre il match esterno di giovedì sera in Europa League ha consumato e non poco le energie dei lillywhites, i claret & blue invece devono fare i conti con le assenze dei 2 esterni d’attacco (Jarvis inizia dalla panchina) e di un’insofferenza al gol dell’uomo di punta del gioco di Allardyce, quell’Andy Carroll che da quando è arrivato al Boleyn Ground ha inanellato certamente ottime prestazioni ma deve ancora trovare il primo gol in maglia hammers, match arbitrato dal sig. Andrè Marriner.

Spurs che partono decisamente meglio con l’ex Defoe che prova a rendersi pericoloso con diverse incursioni giocando tra sfilacciate linee del West Ham, al 10’ la prima vera occasione per i padroni di casa che con un devastante Bale colpisce in pieno la palestra dopo una discesa straripante in mezzo al campo ed un tiro potentissimo, Jaaskelainen sembra battuto ma la traversa interna salva gli hammers, il Tottenham è tutto nelle azioni palla al piede del gallese n.11 che con la sua velocità crea sempre grossi problemi alla lenta retroguardia claret & blue che quasi sempre si trova in difficoltà, la manovra d’attacco degli ospiti è affidata sempre alle ripartenze veloci con però Carroll che viene spesso trovato nella morsa dei difensori Dawson e Caulker, il gioco quindi latita e sembra che il primo tempo debba finire a reti inviolate fino a quando al 44’ Defoe si crea l’occasione per portare in vantaggio il Tottenham, parte largo accentrandosi in mezzo al campo fino a lasciar partire una bordata dal limite dell’area che batte Jussi e segna l’1 a 0, nell’occasione pessimo posizionamento dei 2 centrali di centrocampo che inspiegabilmente hanno lasciato tutto lo spazio necessario a Defoe per girarsi e segnare, primo tempo che si conclude con gli Spurs in vantaggio, West Ham che non ha mai tirato in porta e giocato un brutto primo tempo.

Secondo tempo con il West Ham che va alla ricerca fin da subito del gol del pareggio e si rende subito pericoloso con Jarvis che impegna seriamente Loris con una bella parata, con l’attegiamento spregiudicato si ampliano gli spazi per la corsa degli esterni degli Spurs Lennon e Bale che creano molte apprensioni alla retroguardia claret & blue, e al 50esimo Dempsey colpisce un’altra clamorosa traversa con un potente tiro da fuori, ma è il preludio del gol manco a dirlo di Bale che dopo una splendida verticalizzazione trova il modo per trovarsi davanti al nostro portiere e di raddoppiare, anche in questa circostanza centrocampo Hammers non pervenuto; chi attende finalmente una reazione ospite deve invece ingoiare la doppietta di Defoe che davanti al portiere segna il 3 a 0 che chiude la partita, il finale può essere solo che una passerella per gli uomini di Villas-Boas che strapazzano il West Ham, solo il gol ritrovato di Andy Carroll che segna il gol della bandiera può addolcire un giornata amara, finisce quindi 3 a 1 per il Tottenham che oggi è sembrato non patire la trasferta di 2 giorni fa è il derby perso malamente sabato scorso, altra sconfitta esterna invece per i claret & blue che anche oggi hanno dimostrato la pochezza in zona offensiva, unico motivo di ottimismo è il gol di Andy Carroll, si spera finalmente che abbia ritrovato la sua vena realizzativa perché dato il difficilissimo calendario che ci attende avremo sicuramente bisogno dei suoi gol.

Da menzionare ancora una volta il grande apporto canoro dei tifosi Hammers che numerosissimi hanno sempre sostenuto la squadra anche nel momento più difficile della partita quando in pochi si sarebbero sognati di sostenere una squadra che anche oggi ha mostrato poco carattere e voglia di vincere

Man of the match: mai e poi mai mi sarei aspettato di scriverlo per ben 3 volte; ebbene si, a mio avviso Jaaskelainen, visto che tutta la squadra ha giocato in maniera orribile metteva male trovare una sola prestazione positiva, e come sempre anche se stilisticamente siamo sempre ai livelli amatoriali, Jussi anche oggi ha salvato una ipotetica imbarcata con 3-4 interventi di pregevole fattura… mi auguro che però sia l’ultima volta di nominarlo migliore in campo.

West Ham: Jaaskelainen, O’Brien, Reid, Tomkins, McCartney, Noble, Nolan, Diame, O’Neil, Maiga e Carroll. Panchina: Spiegel, Demel, Collins, Moncur, Taylor, Jarvis e Cole.

Tottenham: Loris, Walker, Dawson, Caulker, Vertoghen, Sandro, Huddlestone, Dempsey, Lennon, Bale e Defoe. Panchina: Friedel, Naughton, Gallas, Livermore, Carroll, Sigurdsson e Dembèlè.

Logo DMCA protezione contenuti da plagioLogo Creative Commons
Posted in Partite. Bookmark the permalink.

6 risposte a Tottenham – West Ham: ennesimo derby amaro

  1. Alberto scrive:

    Peccato per il risultato finale, secondo me si sarebbe potuta sbloccare all’inizio ma gli Spurs hanno gente come Defoe e Bale e in qualsiasi momento potrebbero fare (come è successo) molto male.
    Ora avanti con le prossime e sono impaziente di vedere il ritorno con il Totthenam in casa nostra.

    COYI

  2. Daniele Sanchez scrive:

    …il problema è che a centrocampo non si difendeva, nella trequarti nostra gli spurs facevano cosa volevano… male molto male allardyce perchè l’ha preparata molto male la partita…

  3. Ruggero Alfredo Eros Filipponi scrive:

    E’ vero che Jaaskelainen ha evitato che subissimo un passivo maggiore, valutando complessivamente credo che il 3 a 1 subito sia un risultato un po’ troppo pesante; fossimo andati al riposo sullo 0 a 0, sarebbe potuta andare diversamente: temo che il goal abbia tagliato le gambe ai Nostri. La concentrazione e la cattiveria che hanno risparmiato oggi, chiedo che la mettano in campo nei prossimi 3 match. Cuore.. Cervello.. Sudore.. We Will Never Give Up! COYI!

  4. Alessandro scrive:

    Sono d’accordo con Daniele, big sam l’ha preparata male sta partita, come d’altronde sempre fa, a parer mio,vedo una squadra potenzialmente forte, ma con poca mentalita’ oltre che con pochi schemi, questa gliela dovrebbe infondere l’allenatore, poi magari se la’ davanti si svegliassero un attimo. Forse sbaglio ma mi pare di aver sentito cori a favore di Di Canio, infatti qualche settimana fa parlavo con dei tifosi al queens e mi spiegavano come il sogno di tutti sia quello di un ritorno questa volta in panchina del grande Paolo

  5. Daniele Sanchez scrive:

    ..paolo di canio deve aspettare ancora un pò, ha appena iniziato ad allenare e rischierebbe di bruciare la sua avventura al West Ham e magari offuscare la sua immagine che ha tra i nostri tifosi, allardyce è un buon allenatore, ma non riesce proprio a trasmettere la mentalità giusta alla squadra, inoltre sapendo di non poter disporre delle ali che nel suo gioco sono molto importanti, perchè si ostina ad adattare una punta sull’esterno e un centrocampista difensivo sull’altro? inoltre è inutile isolare davanti andy che poveraccio si trova ogni partita a combattere sempre tra 2 difensori, si che è il suo modo di giocare, però ha bisogno anche di una spalla che spesso nolan non può fare… a mio avviso ieri avevamo l’opportunità di giocarcela seriamente perchè il tottenham non è in buon momento, ma se gli lasci fare il gioco che vogliono allora non ci lamentiamo se ci asfaltano… anche un cieco avrebbe preparato la partita cercando di limitare lo spazio di corsa di bale lennon e defoe… il primo gol è emblematico per dimostrare che allardyce non ci ha capito una mazza, inoltre un allenatore che dopo 30 minuti toglie un giocatore per scelta tecnica si da una mazzata nelle gambe perchè è come dichiararsi colpevole di negligenza tattica…

  6. Alex scrive:

    Purtroppo bisogna segnalare i cori razzisti da parte dei tifosi WHU , 2 arrestati ed un tifoso “life banned” più un’ altra ventina di tifosi in attesa di identificazione…………… scommettiamo che……… 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per sicurezza completa questa operazione aritmetica: *