Non basta il solito Antonio, finisce 2-2 col Palace

Non riesce il tris di vittorie dopo tre partite di campionato al West Ham, fermato sul 2-2 al London Stadium dal Crystal Palace. Gli Hammers rimangono comunque imbattuti, salendo a quota 7 punti in classifica prima della sosta per le nazionali.

Grande rammarico per Rice e compagni, due volte in vantaggio, prima con Fornals, poi con il solito Antonio, ma raggiunti da uno scatenato Gallagher, autore di una doppietta. Molto meglio il primo tempo per gli Hammers, rispetto ad una ripresa dove sono andati a folate, senza mandare in completo affanno un Palace che ad un certo punto è sembrato accontentarsi del pareggio. I cambi di Moyes LanziniYarmolenko non hanno avuto l’impatto che si aspettava il tecnico scozzese, ancora a corto di grandi alternative in fase offensiva, ma soprattutto a centrocampo, dove Rice e Soucek sono costretti agli straordinari. Come spesso accade, il gioco basato tutto Antonio, può diventare facilmente prevedibile per gli avversari, e da questo punto di vista, per l’ex allenatore dell’Everton, è complicato cambiare piano partita in corsa, non avendo altri attaccanti con caratteristiche diverse da quelli presenti in rosa. Rivedibile anche il reparto difensivo che ha già subito 5 reti in tre partite, e oggi, soprattutto in occasione del secondo gol, è apparso troppo fragile centralmente, con Dawson e Ogbonna distratti dall’inserimento di Gallagher. In questo senso, l’arrivo dal Chelsea di Kurt Zouma, può portare solo benefici al West Ham, che negli ultimi giorni di mercato potrebbe approfittare di qualche occasione “last minute”, per allungare una rosa che ad oggi presenta qualche lacuna di troppo a livello numerico.

IL TABELLINO

West Ham United: Fabiański, Coufal, Dawson, Ogbonna, Cresswell, Rice, Souček, Bowen (Lanzini 79), Fornals (Yarmolenko 87), Benrahma, Antonio
Subs: Areola, Baptiste, Fredericks, Johnson, Diop, Coventry, Noble

Goals: Fornals 39, Antonio 68

Crystal Palace: Guaita, Ward, Andersen, Guéhi, Mitchell, Gallagher, Kouyaté, McArthur (Schlupp 88), Ayew, Benteke, Zaha
Subs: Butland, Tomkins, Riedewald, Kelly, Hannam, Street, Rak-Sakyi, Mateta

Goal: Gallagher 58, 70

Spettatori: 59,751

Arbitro: Stuart Attwell

Pubblicato in Partite | Contrassegnato , | Lascia un commento

Antonio nella storia del club. Poker anche al Leicester

Anche il Leicester, come una settimana fa il Newcastle, subisce la quaterna degli Hammers, travolgenti davanti ai 60 mila spettatori del London Stadium. Protagonista assoluto, Michail Antonio, autore della doppietta che lo consacra come miglior marcatore in Premier League nella storia del West Ham con 49 reti.

Una gara senza storia, di fatto mai nata, con la formazione di David Moyes scesa in campo con una marcia in più rispetto agli ospiti, a differenza della partita di Newcastle, dove l’avvio è stato da dimenticare. Gli Hammers hanno imposto il loro ritmo, rimanendo corti, compatti, e letali negli ultimi metri, dove Bowen, Fornals, ma soprattutto Benrhama, sono risultati imprendibili per le Foxes, come in occasione del primo goal confezionato dal fantasista algerino e dall’ex Villareal. L’espulsione sacrosanta di Ayoze Perez, ha facilitato indubbiamente le cose, rendendo, al Leicester, la vita ancora più dura. La ripresa è stato quasi uno show del West Ham, trascinato ancora da Benrhama e da Antonio, prima sprecone, poi incontenibile, chiudendo il discorso aperto, a sorpresa, dal gol di Tielemans. Il finale è stato utile per offrire il giusto tributo ad Antonio, uscito con la meritata standing ovation, oltre alla passerella di Mr. West Ham Mark Noble. Con 6 punti, 8 gol fatti e 3 subiti, gli Hammers volano in testa alla classifica, tra il delirio del popolo claret & blue tornato oggi sugli spalti dello stadio Olimpico.

IL TABELLINO

West Ham United: Fabiański, Coufal, Dawson, Ogbonna, Cresswell, Rice ©, Souček, Bowen, Fornals, Benrahma (Noble 88), Antonio (Yarmolenko 89)
Subs: Areola (GK), Fredericks, Johnson, Baptiste, Diop, Coventry, Lanzini, Yarmolenko

Goals: Fornals 26, Benrahma 56, Antonio 80, 84

Leicester City: Schmeichel ©, Pereira, Amartey, Söyüncü, Thomas, Ndidi, Tielemans, Pérez, Maddison (Soumaré 81), Barnes (Daka 64), Vardy (Iheanacho 81)
Subs: Ward (GK), Castagne, Dewsbury-Hall, Choudhury, Praet, Albrighton

Goal: Tielemans 69

Espulsi: Pérez

Ammoniti: Pereira

Arbitro: Michael Oliver

Spettatori: 59,901

Pubblicato in Partite | Contrassegnato , , , , | 1 commento

Leicester City: Da bella favola, a consistente realtà in Premier

Dopo la bella vittoria ottenuta sul campo del Newcastle, il West Ham si prepara ad esordire sul proprio in campo nella Premier League 21/22, affrontando il Leicester di Brendan Rodgers.

Le Foxes hanno cominciato alla grande la loro stagione, prima alzando nel cielo di Wembley il Community Shield superando il Manchester City, poi battendo il Wolverhampton nel debutto in campionato. Tutto questo, dopo aver chiuso la stagione scorsa con il primo storico sigillo in Fa Cup, trofeo ottenuto a spese del Chelsea campione d’Europa, grazie al gol di Youri Tielemans. Il successo nella prestigiosa competizione inglese, ha fatto dimenticare la delusione per il quinto posto finale nella classifica di Premier, ad un solo punto proprio dai Blues quarti. Un solo punto che ha separato anche Leicester e West Ham, finite entrambe in Europa League. La stagione più che positiva, non ha fermato i piani ambiziosi delle Foxes, anzi, ha spinto nuovamente la proprietà a investire cifre importanti sul mercato. Sono arrivati per un totale di circa 70 milioni di euro, l’attaccante Patson Daka dal Salisburgo, il centrocampista Soumaré dal Lille, il difensore danese Vestergaard e l’esterno offensivo Bertrand, entrambi ex Southampton. Innesti di spessore, già pronti, ma anche utili in prospettiva, soprattutto nel caso di Daka e Soumaré, poco più che ventenni. Importante anche il fatto di non aver ceduto, a oggi, nessuno dei propri gioielli, nonostante diverse richieste, su tutti James Maddison, a lungo corteggiato dall’Arsenal. Una tegola non da poco, è piovuta sulla formazione di Rodgers in fase di preparazione, con il gravissimo infortunio di Wesley Fofana che rischia seriamente di aver già chiuso la stagione, senza averla mai iniziata, se non in amichevole. L’acquisto immediato del gigante della nazionale danese Vestergaard, è andato proprio a coprire quella falla improvvisa.

Contro il West Ham, non è da escludere che l’ex tecnico del Liverpool riproponga l’undici che ha battuto i Wolves, con il probabile esordio di Vestergaard al fianco di Soyuncu in mezzo alla difesa, con Thomas e Pereira sulle corsie esterne a completare il reparto difensivo. In mezzo al campo, occhio al possibile inserimento di Soumare al posto di uno tra Ndidi e Tielemans, mentre in avanti le numerose alternative anche dal punto di vista tattico, potrebbero spingere Rodgers a rivedere qualcosa, lasciando comunque Jamie Vardy a guidare il reparto offensivo.

BILANCIO COMPLESSIVO

Vittorie Leicester: 23

Vittorie West Ham: 27

Pareggi: 17

Pubblicato in I nostri Avversari | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Buona la prima!

Il West Ham ricomincia da dove aveva lasciato, vincendo 4 a 2 con autorità su un campo sempre insidioso come il St.James’ Park, tornato finalmente gremito, contro il Newcastle di Steve Bruce che l’anno scorso aveva battuto gli Hammers ben due volte in altrettanti incontri.

Una partita che ha messo in evidenza il carattere della squadra di David Moyes, sotto per due volte, in due momenti delicati del match, prima di uscire alla distanza, trascinata soprattutto, dai propri giocatori simbolo: Declan Rice, Tomas Soucek e Michail Antonio. Il capitano, dopo un avvio complicato, è tornato a essere il dominatore del centrocampo, guidando, da vero leader, tutti i compagni. Soucek ha invece realizzato la rete del vantaggio, mettendo in mostra il suo innato fiuto del gol, oltre ad una grande reattività che gli ha permesso di anticipare tutti, in occasione del calcio di rigore sbagliato da Antonio. Proprio l’attaccante degli hammers, non si è perso d’animo, chiudendo la partita alla sua maniera con una rete di pura potenza. Un gol che permette all’ex Nottingham Forest di entrare nella storia del club, come miglior marcatore in Premier League (47 reti) in coabitazione con Paolo Di Canio. Da sottolineare anche la prova di Said Benrahma, un gol e un assist per l’algerino, elemento chiave e quindi molto atteso in questa stagione, specialmente dopo la partenza di Jesse Lingard. In generale, una buona prova complessiva per i claret & blue, anche se il reparto difensivo, è apparso ancora un po’ arrugginito e distratto, soprattutto la coppia centrale, non al massimo della forma anche per le precarie condizioni di Angelo Ogbonna. Centrocampo e attacco possono invece far sorridere Moyes, sempre speranzoso di aggiungere qualche elemento dal mercato, per allungare una rosa che sembra piuttosto ridotta in previsione dei tanti impegni stagionali.

COYI!

IL TABELLINO

Newcastle United: Woodman, Fernández, Hayden, Clark, Krafth (S.Longstaff 84), Almirón, Shelvey (Fraser 70), Ritchie, Murphy, Wilson (Joelinton 84), Saint-Maximin
Subs: Gillespie, Lewis, Lascalles, Schär, Hendrick, Gayle

Goals: Wilson 5, Murphy 41

Ammoniti: Shelvey

West Ham United: Fabiański, Coufal, Dawson, Ogbonna, Cresswell, Rice, Souček, Bowen (Yarmolenko 90), Fornals, Benrahma (Fredericks 88), Antonio (Johnson 90+3)
Subs: Areola, Baptiste, Diop, Noble, Coventry, Lanzini

Goals: Cresswell 18, Benrahma 53, Souček 63, Antonio 66

Arbitro: Martin Atkinson

Pubblicato in Diario, Partite | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Newcastle – West Ham: 2-4

Antonio in gol

Newcastle United: F.Woodman, E.Krafth, C.Clark, M.Ritchie, F.Fernández (Cap.), J.Murphy, I.Hayden, J.Shelvey, M.Almirón, A.Saint-Maximin, C.Wilson. All: Steve Bruce
A disposizione: J.Hendrick, J.Lewis, J.Lascelles, M.Gillespie, R.Fraser, Sean Longstaff, F.Schär, D.Gayle, Joelinton.
Cambi: R.Fraser <-> J.Shelvey (70′), S.Longstaff <-> E.Krafth (84′), J.Apolinário de Lira <-> C.Wilson (85′)

West Ham: L.Fabianski, C.Dawson, A.Ogbonna, A.Cresswell, V.Coufal, D.Rice (Cap.), P.Fornals, J.Bowen, T.Soucek, S.Benrahma, M.Antonio. All: David Moyes
A disposizione: M.Lanzini , J.Baptiste, A.Areola, C.Coventry, I.Diop, M.Noble, B.Johnson, A.Yarmolenko, R.Fredericks.
Cambi: R.Fredericks <-> S.Benrahma (88′), A.Yarmolenko <-> J.Bowen (90′), B.Johnson <-> M.Antonio (93′)

Reti: 5′ Wilson (Newcastle United), 18′ Cresswell (West Ham), 40′ Murphy (Newcastle United), 53′ Benrahma (West Ham), 63′ Soucek (West Ham), 66′ Antonio (West Ham).
Ammonizioni: J.Shelvey

Stadio: St. James’ Park
Arbitro: Martin Atkinson

Benrahma
Pubblicato in Partite | Lascia un commento