La Station 936 incontra … Claudio Sersi

Claudio Sersi

Presentati Claudio:
Vediamo un po’, sono nato a Trieste il 01.06.1969 e fin da piccolo ho avuto la passione per i palloni rotondi sia quelli da football che quelli da basket, sport che ho praticato entrambi fin da bambino .

Come è nata la tua passione per il West Ham?
Da tifoso ho cominciato a seguire il calcio italiano come tutti. Chiaramente tifo Triestina e Milan che continuo a seguire con amore. Il mio primo approccio con il football inglese risale ai primi anni 80 con le partite trasmesse da tele Capodistria. Il primo avvicinamento al West Ham risale al 1986 e a quella meravigliosa squadra che ho ammirato assieme alla follia della crazy gang del Wimbledon. Era la squadra dei tanto acclamati Cottee e Mc Avennie ma per me soprattutto del mio idolo in assoluto, Alan Devonshire.

Raccontaci il tuo ricordo più bello sul mondo inglese.
Negli anni successivi, ho seguito il football inglese con meno assiduità. La prima partita in assoluto vista in Inghilterra è legata a una trasferta di lavoro ed è stata Leeds- Everton nel 1991. Dopo un po’ di anni senza venire in Inghilterra nel 1998 sempre a Leeds ho visto per la prima volta il West Ham, purtroppo è stata una sconfitta ma ha contribuito a farmi riavvicinare ai colori claret e blue. Negli anni successivi ho visto ancora qualche partita in Inghilterra con una menzione speciale per Portsmouth-Southampton ospite di amici a Fratton Park ( stadio meraviglioso ).

E di Upton Park cosa ricordi ?
Il mio rapporto con Upton Park è un po controverso, due presenze, una sconfitta ( Bolton 2008 ) e un pareggio ( Bristol City 2011 ) anche se devo ammettere che l’atmosfera che c’era in quel vecchio stadio ora non c’è più.

Come hai conosciuto la Station 936?
La mia scoperta della Station 936 è stata casuale. Circa tre anni fa stavo navigando sul sito ufficiale del West Ham ed entrato nella sezione dei fan ho scoperto che esisteva un fan club ufficiale italiano e poi ho seguito la pagina Facebook ed ho incominciato ad interagire con questa meravigliosa famiglia fino all’incontro fisico che ho avuto con molti amici l’anno scorso a Venezia.

Che cosa rappresenta il calcio inglese per te?
Il resto è storia recente, vado in Inghilterra a vedere qualche partita appena posso e oltre ai stadi già visti ( Elland Road a Leeds, Fratton Park a Portsmouth, Craven Cottage, The Valley, Brisbane Road, Home Park a Plymouth, Griffin Park), vorrei vederne altri, alcuni finché ancora esistono (Luton, Burnley, Newcastle, Preston e assolutamente Anfield ) oltre magari a qualche partita di non league per poter rimpinguare la mia collezione di mugs.

Pensiero finale?
E perché no, andare a vedere il Maidenhead Utd. per poter magari conoscere il mio giocatore preferito che lo allena. E poi ancora fare tanti raduni assieme a voi. COYI ⚒️⚽🚂🍻 e w la Station 936

Grazie Claudio

Pubblicato in Diario, Interviste | Lascia un commento

13° Raduno Station 936-Venaria Reale To

VENARIA è diventata «terra londinese» grazie al raduno dei tifosi del West Ham – FOTO E VIDEO

Più di cento persone al raduno dei tifosi del West Ham, che si è tenuto sabato pomeriggio al pub “Vecchia Camelot” in via Don Sapino.

Per qualche ora, via Don Sapino a Venaria, nel pomeriggio di sabato 12 novembre 2022, si è trasformata in quartiere londinese.

Più precisamente quello di Stratford, nel distretto londinese di Newham, dove trova casa una delle società più belle, calde, passionali della Premier League: il West Ham United Football Club.

Merito del raduno dei tifosi degli “Hammers”. Un’idea del venariese Giuseppe Pex Arlotta e subito sposata da Giampiero Vola, presidente del «West Ham England Group Station 936», il primo fun club ufficialmente riconosciuto in Italia da parte del West Ham, con tanto di lettera sottoscritta nel 2010 dallo stesso club londinese.

Più di cento persone si sono radunate per un pranzo di gruppo e per assistere alla partita tra gli Hammers e il Leicester, terminata con la sconfitta dei loro beniamini 0-2.

Ma ieri il risultato era l’ultimo dei pensieri. Perchè per diverse ore, la “Vecchia Camelot” si è trasformata in una sorta di mini “London Stadium” o, ancora, di un mini “Boleyn Ground”, la vera e storica “casa” del West Ham, dove sono state disputate le partite casalinghe dal 1904 fino al 2016. 

Prima della partita, e anche durante la sfida, immancabile è stata cantata «I’m Forever Blowing Bubbles», l’inno ufficiale del West Ham. Proprio come se si fosse a Londra e non nella Reale, a due passi dalla Reggia, ammirata dai tifosi che non si sono voluti perdere un giro in città, con Arlotta cicerone. 

«Grazie allo staff del pub la vecchia Camelot che ci ha fatto sentire a casa. Una casa con vecchi e nuovi amici uniti in un unica grande passione», commenta Gian Vola, che ha condiviso il pranzo con il sindaco Fabio Giulivi, l’assessore allo Sport, Luigi Tinozzi e lo stesso Arlotta e dove c’era anche l’ex calciatore di Torino, Udinese e Inter, nonché attuale tecnico del Venaria, Giovanni Pasquale. 

Claudio Martinelli

Italian Hammers – Station 936

Ps: Grazie a te Claudio per le bellissime parole.
Gian

Pubblicato in Diario, News | Lascia un commento

West Ham – Leicester: 0-2

West Ham United 0 - 2 Leicester City - News365.co.za

MATCH FACTS 

West Ham (4-2-3-1): Fabianski 7; Kehrer 6, Dawson 5, Zouma 6 (Aguerd 15, 6), Cresswell 6; Rice 7, Soucek 5.5 (Fornals 74, 5.5); Bowen 6, Paqueta 5.5, Benrahma 5; Scamacca 5.  Subs (not used): Areola, Johnson, Coufal, Lanzini, Downes, Ogbonna, Emerson. Booked: Dawson 40, Paqueta 60, Scamacca 85. Sent off: None.Manager: D.Moyes

Leicester (4-1-4-1): Ward 7; Castagne 6, Amartey 6.5, Faes 6, Thomas 6; Soumare 6.5 (Mendy 69, 6); Maddison 6 (Praet 25, 6), Tielemans 5.5 (Ndidi 55, 6.5), Dewsbury-Hall 5.5 (Perez 69, 6), Barnes 6; Daka 6 (Vardy 69, 6).  Subs (not used): Iversen, Evans, Albrighton, Iheanacho. Booked: Ndidi 62. Manager: B. Rodgers

Referee: Jarred Gillett (Australia)

Pubblicato in Partite | Lascia un commento

Man United – West Ham: 1-0

MATCH RATINGS

MANCHESTER UNITED: (4-2-3-1) De Gea 8.5; Dalot 7.5, Maguire 6.5, Martinez 7, Shaw 6; Casemiro 7.5, Eriksen 7 (Fred 78mins 6); Elanga 6 (McTominay 59mins 6), Fernandes 6, Rashford 8; Ronaldo 6. GOAL: Rashford 38 MANAGER: ERIK TEN HAG: 7

WEST HAM UNITED: (4-2-3-1) Fabianski 6 (Areola 45mins 6); Kehrer 5.5, Zouma 6, Dawson 6, Cresswell 6; Soucek 6.5, Rice 8.5; Bowen 7, Downes 6.5 (Fornals 76mins 6), Benrahma 6; Scamacca 5.5 (Antonio 56mins 7.5). BOOKED: Scamacca, Soucek, Dawson, Kehrer MANAGER: DAVID MOYES: 6.5

REFEREE: Chris Kavanagh 6.5 ATTENDANCE: 73,682

Pubblicato in Partite | Lascia un commento

West Ham – Bourmemounth: 2-0

West Ham defender Kurt Zouma (centre) opened the scoring with a strike just before half-time
Zouma’ gol

MATCH FACTS 

West Ham (4-2-3-1): Fabianski 6.5; Johnson 6.5, Zouma 7, Kehrer 6.5, Cresswell 7; Rice 7, Soucek 6; Bowen 7, Downes 7, Benrahma 7; Scamacca 6 (Antonio 73, 6) Subs (not used): Areola, Randolph, Coufal, Fornals, Lanzini, Ogbonna, Coventry, Palmieri
Scorers: Zouma (45) Manager: David Moyes 6.5

Bournemouth (3-4-2-1): Neto 6 (Travers 45, 6); Smith 6, Mepham 6, Senesi 6; Tavernier 6, Cook 6, Lerma 5.5, Fredericks 6 (Zemura 57, 6); Christie 6 (Anthony 57, 6), Billing 5.5; Solanke 5.5 (Moore 45, 6) Subs (not used): Stephens, Rothwell, Stacey, Stanislas, Pearson,
Booked: Lerma, Smith Manager: Gary O’Neil

Referee: David Coote 6

Pubblicato in Partite | Lascia un commento