McBurnie e il VAR condannano il West Ham a Sheffield

Il West Ham targato David Moyes conosce la prima sconfitta dopo due vittorie consecutive senza subire gol. A Bramall Lane finisce 1-0 per lo Sheffield United che si conferma sorprendentemente al quinto posto in classifica, mentre gli Hammers rischiano nuovamente di sprofondare dopo il passo falso di oggi.

LA PARTITA

Moyes recupera all’ultimo Cresswell e Noble, lasciando questa volta in panchina Robert Snodgrass. Le due squadre si danno battaglia fin dall’inizio, con l’agonismo che prende il sopravvento rispetto alla qualità. Al 13′ Fabianski si accascia a terra dopo aver effettuato il rinvio dal fondo, costringendo Moyes al cambio con Martin. L’unica occasione pericolosa nei primi venti minuti è un colpo di testa di Egan che anticipa tutti in mezzo sul primo palo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, mancando di poco il bersaglio. Il West Ham sbaglia molto e non riesce mai a ripartire, lasciando Haller isolato in avanti. Al 29′ però gli Hammers hanno una grossa chance per passare in vantaggio direttamente dal rilancio di Martin con Egan che sbaglia l’intervento di testa lanciando di fatto Felipe Anderson verso la porta, ma il tiro del brasiliano finisce fuori dal bersaglio. Il primo tempo si conclude così sullo 0-0. L’inizio di ripresa è da shock per il West Ham che regala letteralmente il gol alle Blades; Martin batte il rinvio dal fondo con l’intenzione di servire Balbuena, ma il suo passaggio è impreciso e sorprende il compagno di squadra, Fleck si impossessa del pallone, salta il difensore e serve McBurnie tutto solo davanti alla porta per la rete del vantaggio dei padroni di casa. Moyes si gioca la carta Snodgrass al posto di un mediocre Masuaku, ma l’impatto dello scozzese è minimo nella manovra del West Ham. Al minuto 82, ancora Egan rischia di combinarla grossa, scivolando al limite dell’area e favorendo così  Lanzini che da ottima posizione calcia debolmente e centrale, graziando Henderson. Entra anche Fornals al posto dell’argentino, ma è Haller ad avere un’ottima opportunità di testa servito da Snodgrass direttamente da un calcio di punizione, il francese però spreca tutto. Arriva il recupero, e al 92′ il West Ham pareggia grazie ad una caparbia azione di Declan Rice che serve Snodgrass in area di rigore bravo ad insaccare la palla alle spalle di Henderson. La gioia dura però poco perchè la sala VAR richiama l’arbitro Oliver segnalando un tocco di mano di Rice nel contrasto decisivo nell’azione che ha portato al gol. Finisce così con la vittoria dello Sheffield United.

IL TABELLINO

Sheffield United: Henderson, Baldock, Egan, O’Connell, Basham, Stevens, Lundstram (Besic 70), Fleck, Norwood, McGoldrick (Mousset 60), McBurnie (Sharp 84)
Subs: Eastwood, Jagielka, Osborn, Robinson

Goal: McBurnie 54

Ammoniti: Besic

West Ham United: Fabianski (Martin 15), Zabaleta, Balbuena, Ogbonna, Cresswell, Masuaku (Snodgrass 69), Rice, Noble, Lanzini (Fornals 84), Felipe Anderson, Haller
Subs: Ngakia, Diop, Cardoso, Bernardo Rosa

Arbitro: Michael Oliver

Logo DMCA protezione contenuti da plagioLogo Creative Commons
Posted in Partite and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per sicurezza completa questa operazione aritmetica: *