Un successo atteso 2 mesi, il West Ham batte 3-1 il Southampton

Il West Ham ritrova il successo dopo quasi 2 mesi battendo 3-1 il Southampton al London Stadium. Nel giorno della protesta dei sostenitori degli Hammers all’esterno dello stadio, la squadra di Moyes conquista tre punti fondamentali nella lotta per non retrocedere, lasciando, almeno momentaneamente, gli ultimi tre posti della classifica di Premier League.

LA PARTITA

David Moyes decide di lanciare dal primo minuto il nuovo acquisto Jarrod Bowen, preferendolo a Robert Snodgrass, così come Pablo Fornals che con Michail Antonio va completare il trio alle spalle di Seba Haller. A centrocampo il solito tandem Noble-Rice, mentre la difesa è la stessa proposta a Liverpool, con Cresswell e Ngakia sulle corsie esterne, e Diop con Ogbonna al centro. Partenza convinta del West Ham, sulla scia della gara di Anfield, persa sì, ma senza sfigurare. Particolarmente vivaci fin da subito Bowen e Fornals, probabilmente i due giocatori tecnicamente più dotati tra l’undici degli Hammers. Proprio da un’azione dei due al 15′ arriva il vantaggio claret & blue, con lo spagnolo che trova l’ex Hull City in mezzo all’area, bravo a superare McCarthy in uscita con un tocco raffinato che si insacca in fondo alla rete. Il West Ham galvanizzato dal vantaggio, continua a creare pericoli agli ospiti che raramente riescono a mettere in piedi una controffensiva di livello. Il problema principale della squadra di Moyes rimane però la fase difensiva, caratterizzata sempre da troppe disattenzioni. Così, in una delle prima azioni degne di nota dei Saints, al 31′ arriva il pareggio di Obafemi, lasciato colpevolmente solo e trovato con precisione al centro dell’area dal cross di Ward-Prowse. Gli Hammers non accusano particolarmente il contraccolpo del pareggio subito, e dopo soli nove minuti trovano la rete del 2-1 con Haller che prima contende la palla di testa al portiere del Southampton fuori dai pali, poi è il più veloce nel mettere la palla in porta con l’estremo difensore dei Saints fermo e convinto di aver subito fallo dall’attaccante francese. Si va negli spogliatoi con il West Ham in vantaggio, ma non ancora padrone della partita. L’avvio di ripresa infatti, vede gli ospiti farsi vivi pericolosamente dalle parti di Fabianski, ma in qualche modo la retroguardia degli Hammers tiene. Sfruttare le ripartenze diventa fondamentale con gli avversari sbilanciati in avanti, ed è proprio da un’azione di contropiede arriva il 3-1 con Antonio che servito magistralmente ancora da Fornals, fulmina McCarthy in uscita al 54′. Il terzo gol chiude i giochi e anzi sono ancora i ragazzi di Moyes a sfiorare il quarto gol più volte legittimando la vittoria. Una vittoria che vale oro che serve a riprendere il cammino verso la salvezza.

IL TABELLINO

West Ham United: Fabianski, Ngakia, Diop, Ogbonna, Cresswell, Fornals (Felipe Anderson 90+1), Rice, Noble (c), Bowen (Snodgrass 77), Antonio, Haller

Goals: Bowen 15, Haller 40, Antonio 54

Ammoniti: Cresswell

Southampton: McCarthy, Smallbone (Romeu 78), Stephens, Bednarek, Bertrand, Boufal (Ings 53), Ward-Prowse, Hojbjerg (c), Armstrong, Long, Obafemi

Goal: Obafemi 31

Ammoniti: Stephens

Arbitro: Anthony Taylor

Spettatori: 59,962

Logo DMCA protezione contenuti da plagioLogo Creative Commons
Posted in Partite and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per sicurezza completa questa operazione aritmetica: *