Una crisi senza fine: il Tottenham vince il London derby

Non basta la reazione finale, il West Ham perde anche il derby contro il Tottenham sprofondando in una crisi dalla quale non sarà facile uscire. Gli Spurs vincono 3-2 al London Stadium festeggiando il debutto in panchina di Josè Mourinho. Per gli ospiti a segno Son, Lucas e Kane, mentre per gli Hammers le reti portano la firma di Antonio e Ogbonna.

La Partita

Il West Ham si presenta alla sfida odierna per tentare di fermare l’emoraggia di risultati che vedono gli Hammers senza vittoria da poco più di due mesi. DI fronte i rivali del Tottenham reduci dal cambio di panchina che ha visto Mauricio Pochettino esonerato e sostituito dallo Special One Mourinho. Pellegrini si affida ancora a Roberto nonostante i gravi errori nelle partite precedenti e schiera il capitano Mark Noble recuperato dall’infortunio pre sosta. L’inizio di partita vede gli ospiti col pallino del gioco in mano, mentre i padroni di casa si affidano alle ripartenze con Anderson e Yarmolenko sulle fasce. Proprio il brasiliano spreca una buona opportunità in contropiede servendo Haller invece dell’ucraino solo davanti a Gazzaniga, ma è solo un fuoco di paglia perchè dopo questa azione il Tottenham aumenta la pressione mettendo subito in difficoltà la sempre incerta retroguardia degli Hammers. Dopo diversi salvataggi in extremis anche grazie ai recuperi di Declan Rice, gli Spurs passano al 36′ grazie al solito Son che mette a segno il quarto gol nelle ultime quattro partite contro il West Ham, finalizzando l’assist di Dele Alli bravo a mettere il sudcoreano davanti a Roberto. Passano solo sette minuti ed è ancora Alli a dare il via all’azione del raddoppio salvando una palla sulla fascia laterale di sinistra, favorendo così  l’inserimento di Son, abile a servire in mezzo all’area Lucas tutto solo per il comodo 2-0. La ripresa si apre con il ritorno in campo di Michail Antonio al posto di un evanescente Felipe Anderson, ma la musica non cambia, con la squadra di Mourinho che prima spreca il contropiede del 3-0, poi va a segno con Harry Kane che insacca di testa un cross di Aurier. Tutto troppo facile per il Tottenham che dopo terza marcatura abbassa notevolmente il ritmo permettendo al West Ham di rendersi pericoloso soprattutto col rientrante Antonio che al 73′ trova la rete della bandiera. La squadra di Pellegrini mossa dall’orgoglio si butta ancora in avanti trovando in pieno recupero il 2-3 con Angelo Ogbonna di testa, ma la partita è ormai finita e si chiude con la terza sconfitta consecutiva in Premier League, la quinta nelle ultime sette in campionato, la sesta nelle ultime otto se si conta la coppa di lega. Gli Hammers ora hanno solo tre punti di vantaggio sulla terzultima con la posizione di Pellegrini che si fa sempre più critica, ma probabilmente non ancora irreversibile.

I Tabellini

West Ham United: Roberto, Fredericks, Diop (Sanchez 64), Ogbonna, Cresswell, Rice, Noble, Snodgrass, Felipe Anderson (Antonio 46), Yarmolenko (Fornals 55), Haller
Subs: Martin, Zabaleta, Balbuena, Ajeti

Goals: Antonio 74, Ogbonna 90+6

Ammoniti: Diop, Fredericks, Snodgrass

Tottenham Hotspur: Gazzaniga, Aurier, Alderweireld, Sanchez, Davies (Rose 75), Dier, Winks, Son, Alli (Eriksen 79), Lucas Moura (Sissoko 82), Kane
Subs: Austin, Walker-Peters, Foyth, Lo Celso

Goals: Son 36, Lucas Moura 43, Kane 49

Ammoniti: Davies, Kane

Referee: Michael Oliver

Spettatori: 59,930

 

Logo DMCA protezione contenuti da plagioLogo Creative Commons
Posted in Partite and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per sicurezza completa questa operazione aritmetica: *